La vita a Sparta
A Sparta i severi nell'oligarchia erano la cultura e la condotta di vita, infatti gli Spartiati biasimavano i figli alle debolezze e alle viltÓ, erano allietati straordinariamente alla forza corporea e alla virt¨ bellicosa. Erano gettati dal Taigedo i neonati deformati o i bambini malaticci. I fanciulli erano allevati nelle proprie case quando i giovanetti erano cresciuti, erano diretti da pedonomi,erano abituati agli esercizi fisici e alla lotta e alle abilitÓ in comune verso la guerra. E quando avevano l'etÓ, e procuravano volontariamente sforzi di disagio, infatti nelle mense pubbliche erano nutriti di cibi semplici e si erano cinti addosso un mantello disadorno,erano rasate le teste e talvolta gli scalzi camminavano per la strada,dormivano sui giacigni di canne.