Ricerca

Scrivi almeno 5 parole latine della tua versione
19 Agosto 2017, 14:13:23 *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia: Benvenuti su StudiareMeglio!
 
   Indice   Aiuto Ricerca Agenda Accedi Registrati  
Pagine: [1] 2 3 ... 10
 1 
 inserita:: 06 Luglio 2009, 10:58:07 
Aperta da slash29 - Ultimo messaggio da seneca
questa non ce l'ho mi dispiace

 2 
 inserita:: 06 Luglio 2009, 10:57:37 
Aperta da slash29 - Ultimo messaggio da seneca
potrebbe essere questa, controlla:

Nelo stesso tempo arrivarono i sicari, il centurione Erennio e il tribuno militare Popillo, che eludendo un tempo la pena di parricidio, Cicerone difese, con loro un manipolo di soldati. Dopo che, trovate le porte chiuse, le abbatterono, non mostrandosi Cicerone e dicendo a quelli che erano in casa di non sapere (dove Cicerone fosse) si dice che un giovane discepolo di Cicerone , liberto del fratello Quinto, di nome Filologo, indicò al tribuno la lettiga che veniva portata attraverso i viali alberati e ombrosi verso il mare. E quello, presi con se pochi uomini corse verso l'uscita. Mentre Erennio correva per i viali, Cicerone se ne accorse e ordinò ai servi di mettere a terra la lettiga.
Quello come era solito, toccando con la mano sinistra il mento guardava fisso ai sicari pieno di sporcizia e di cappelli e tendendo il volto per i pensieri a tal punto che i più si nascondevano (il volto) mentre Erennio lo uccideva. Avendo sporto il colo dalla portantina fu ucciso. Tagliò la testa di lui e le mani,per ordine di Antonio,con le quali scrisse l Filippiche.Così dunque Cicerone intitolò Filippiche i discorsi contro Antonio e fino ad oggi i libri si chiamano Filippiche.

 3 
 inserita:: 05 Luglio 2009, 16:02:45 
Aperta da slash29 - Ultimo messaggio da slash29
mi serve la versione di greco di plutarco morte di cicerone inizia cosi: O Kikeron tous oiketas ekeleusen evtauta katatestai to foreion. vi prego

 4 
 inserita:: 02 Luglio 2009, 17:46:59 
Aperta da slash29 - Ultimo messaggio da slash29
vi prego mi serve urgentemente la versione di senofonte dalle elleniche: I trenta tiranni che inizia cosi: oi de triakonta eretesan men epei...

 5 
 inserita:: 24 Aprile 2009, 23:01:07 
Aperta da de_92 - Ultimo messaggio da seneca
piuttosto difficile reperire versioni in greco  Indeciso

 6 
 inserita:: 18 Aprile 2009, 15:45:50 
Aperta da de_92 - Ultimo messaggio da de_92
Guerra tra il re della luna e il re del sole (LUCIANO)

I Greci: la lingua e la cultura (volume 2)
INIZIO: o basileus ton seleniton emas tarrei te parekeleueto
FINE: " outos, efen egò, ghignesto, epeidè soi dokei"

Sono nuova qui
spero siate efficienti, non come altri  Occhiolino

 7 
 inserita:: 10 Marzo 2009, 13:23:26 
Aperta da trotty91 - Ultimo messaggio da seneca
dovrebbe essere questa:

Cefalo, mio padre fu convinto da Pericle a trasferirsi in questa regione, e vi abitò per trent'anni, e nè noi nè quello intentammo mai un processo a nessuno nè fummo mai accusati da qualcuno, ma vivevamo così democraticamente governati che nè sbagliavamo verso gli altri nè subivamo ingiustizia dagli altri.
Dopo che i Trenta, che erano perfidi e sicofanti, presero il potere, sostenevano che bisognava rendere la città libera dagli ingiusti ed indirizzare il resto dei cittadini alla virtù e alla giustizia, benché dicessero questo, non ardirono farle,io dopo aver parlato di me (di cose che mi riguardano) mi sforzerò di richiamare alla memoria cose che vi riguardano.
Infatti Teognide e Pisone tra i trenta dicevano a proposito dei meteci, che ce n’erano alcuni ostili al governo: c’era dunque una scusa molto bella per sembrare( per dare l’impressione) di punirli, ma in realtà per arricchirsi.Senza dubbio la città era povera e il governo aveva bisogno di ricchezze.

 8 
 inserita:: 10 Marzo 2009, 13:18:10 
Aperta da trotty91 - Ultimo messaggio da trotty91
per domani mi servirebbe la versione di greco:
I trenta tiranni decidono di impossessarsi degli averi dei Meteci

del libro sophia
grazie

 9 
 inserita:: 05 Novembre 2008, 20:15:33 
Aperta da Lucella - Ultimo messaggio da seneca
introvabile  Pianto

 10 
 inserita:: 03 Novembre 2008, 22:09:37 
Aperta da Lucella - Ultimo messaggio da Lucella
Abitudini delle cicogne (Plinio il Vecchio)

Ciconiae quonam e loco veniant aut quo se referant incompertum adhuc est . E longiquo venire non dubium est eodem ,quo grues ,sed illas hiemis ,has aestatis tempore . Abituare in loca certa congregantur , ubi inter se commurmurant eamque ,quae novissima advenit,antequam abeant ,lacerant et eius carne vescuntur . Nemo umquam vidit agmen discedentium ,nec pervenientium ,quia utrumque fieri noctu existimatur . Sic eas non venire sed venisse , non abire sed abisse , cernimus . Sunt qui ciconiis non inesse linguam confirment . Cum ciconiae serpentibus vesci putentur , apud thessalos eis tantus honor habetur ut eorum legibus capitale fuerit ciconiam occidisse et eadem poena ,quam in homicidam ,statuta sit . Cuneo facto , sensim se dilatante , in caelo volant ,quo facilius aera findant quam si recta fronte volarent . Semper nidos solitos ,sicut grues ,repetunt .

Pagine: [1] 2 3 ... 10
Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.4 | SMF © 2006-2007, Simple Machines LLC XHTML 1.0 valido! CSS valido!